Tu sei qui

Patto educativo di corresponsabilità

(D.P.R.294/98; D.P.R. 235/07)

La scuola è il luogo di promozione e di educazione, mediante l’apprendimento, lo studio, l’acquisizione delle conoscenze e lo sviluppo della coscienza civile.

La scuola è una comunità di dialogo, di ricerca, di esperienza sociale, informata ai valori democratici e volta alla crescita della persona in tutte le sue dimensioni. In essa ognuno, con pari dignità e nella diversità dei ruoli, opera per garantire la formazione della cittadinanza, la realizzazione del diritto allo studio e lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno. 

L'Istituto comprensivo di Alpignano, in piena sintonia con quanto stabilito dal  P.O.F. e dal regolamento, propone il seguente patto educativo di corresponsabilità, finalizzato a definire, in maniera puntuale e condivisa, i diritti e i doveri nel rapporto tra istituzione scolastica autonoma, famiglie e alunni.

Il rispetto di tale patto costituisce la condizione indispensabile per costruire un rapporto di fiducia reciproca, per potenziare le finalità dell’offerta formativa e per guidare ogni bambino  al successo scolastico.

 I docenti si impegnano a:

  • creare un clima di serenità, di confronto, di reciprocità e di collaborazione con le diverse componenti
  • realizzare i curricoli rispetto ai Campi d’esperienze, le scelte organizzative e le metodologie didattiche elaborate nel P.O.F.
  • rispettare le funzioni derivanti dal proprio ruolo
  • promuovere la formazione di una maturità orientativa in grado di porre l’alunno nelle condizioni di operare scelte il più possibile autonome e responsabili
  • favorire un rapporto costruttivo tra scuola e famiglia nel rispetto dei reciproci ruoli, finalizzato a promuovere il pieno sviluppo del soggetto educando
  • comunicare tempestivamente agli alunni e periodicamente alle famiglie l’andamento didattico, educativo e di apprendimento per ricercare ogni possibile sinergia finalizzata ad ottenere il  successo formativo.

Le famiglie  si impegnano a:                             

  • conoscere l’offerta formativa della scuola e a partecipare al dialogo educativo, collaborando con i docenti  nel rispetto della libertà di insegnamento e della loro  competenza valutativa
  • prendere visione del Regolamento della scuola e rispettarlo
  • rispettare l’orario di ingresso a scuola, limitare le uscite anticipate a casi eccezionali, giustificare le assenze
  • informare la scuola di eventuali problematiche che possano avere ripercussioni sull’andamento scolastico dell’alunno
  • leggere gli avvisi  e tenersi costantemente informati sull’andamento didattico-educativo e d’apprendimento dei propri  figli nelle modalità concordate(riunioni e colloqui)
  • favorire che il figlio/la figlia rispetti le regole della scuola, tenendo un comportamento adeguato e rispettoso nei confronti dei compagni, del personale, degli ambienti e delle cose  della Scuola
  • fare in modo  che il figlio/la figlia  impari ad essere responsabile e soggetto attivo  alla vita della scuola 
  • partecipare a riunioni, assemblee, consigli, e colloqui previsti.

Il patto educatico è valido per tutto il periodo della frequenza del bambino.

Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.

CMS Drupal ver.7.67 del 08/05/2019 agg.16/06/2019